Laboratorio "Tessuti e Colori"

Si è scelto di agire secondo modalità che permettessero a tutti gli utenti di poter essere supportati adeguatamente nel percorso di acquisizione delle competenze che prevede:

  • Preparazione dell’attività e avvio del contatto (definizione degli spazi di lavoro; preparazione del materiale, attività di lavorazione)

  • Acquisizione del processo di autodeterminazione dei partecipanti e preparazione all’attività di front con il pubblico (prima fase di composizione, consapevolizzazione del processo e accrescimento autostima e fiducia in sé stessi mediante focus group, allestimento spazio aperto al pubblico e preparazione comunicativa alla relazione con il pubblico)

  • Relazione con il territorio (esposizione e vendita prodotti al pubblico)

Questo laboratorio si propone in primis come attività di inserimento lavorativo per i ragazzi con autismo. In quest’ottica, emerge la possibilità di mettere in relazione l’autonomia e la dignità derivante dall’acquisizione e dal mantenimento di nuove abilità e competenze con la possibilità di fruire tutto questo all’interno della realtà sociale, favorendo un processo inclusivo costante e profondo grazie al valore che è in grado di offrire l’azione lavorativa. La relazione con l’esterno verrà curata di modo che possa divenire costante l’impegno dei ragazzi con il territorio, mettendo a disposizione di visitatori esterni uno spazio dove poter scegliere di servirsi con prodotti interamente lavorati dai ragazzi stessi e prevedendo la possibilità di consegne a domicilio per composizioni quantitativamente importanti. Si è scelto di integrare il processo di sviluppo della comunità attraverso l’attività di sartoria e composizione manuale, che presuppone un processo costante e circolare fatto di pazienza e costanza, in quanto così come l’attività di coltura della terra, questo laboratorio metterà i ragazzi a i tempi di attesa fisiologici che sono necessari alla realizzazione di un prodotto, garantendo un avvio importante ad un percorso di crescita continuo nel tempo, grazie all’acquisizione permanente di abilità e competenze individuali e pro sociali che metteranno i partecipanti nella condizione di sviluppare e consolidare parti fondamentali di sé in relazione al mondo circostante.

Anche la moda può essere un veicolo per comunicare e può avere un’utilità sociale, sulla base di questa idea abbiamo esteso il metodo e lo spirito dei corsi tenuti da una professionista del settore a favore di persone svantaggiate. Non ultimo l’obbiettivo di valorizzare il concetto di ‘eticità della moda in tutti i suoi possibili significati, dal favorire un consumo consapevole al creare nuove forme di inclusione sociale.

In particolare il laboratorio servirà per conoscere gli strumenti per lavorare ed imparare ad utilizzarli: aghi, spilli, metri, gessi, fili, nastri, stoffe, bottoni, ferro da stiro, macchina per cucire, manichino. I ragazzi interverranno in particolare:

– sulla ricerca e sulla selezione di materiali, con prove di accostamenti tra materiali e colori, per imparare ad esprimere i propri gusti e il proprio personale piacere,

– sul disegno su stoffa del modello da realizzare e taglio, attraverso l’utilizzo di modelli studiati dal maestro d’arte e che saranno di facile realizzazione: astucci, porta monete, tovagliette americane, piccole borse per la spesa, bavaglini, cuscini, grembiuli, porta occhiali, berretti, fasce per capelli e tanto altro.

– il confezionamento del prodotto e l’allestimento per la vendita.