Laboratorio "L’Orto: dalla terra alla tavola"

L’Attività è incentrata sulla lavorazione della terra, finalizzata all’empowerment e all’inclusione dei ragazzi autistici.

Si è scelto di agire secondo modalità che permettessero a tutti gli utenti di poter essere supportati adeguatamente nel percorso di acquisizione delle competenze he prevede:

  • avvio del contatto con la terra (definizione degli spazi destinati alla coltura; preparazione del terreno, attività di coltura: semina, irrigazione, cura dello spazi) 30-50 giorni

  • acquisizione del processo di semina e raccolta, autodeterminazione dei partecipanti e preparazione alla vendita dei prodotti (prima fase di raccolta, consapevolizzazione del processo e accrescimento autostima e fiducia in sé stessi mediante focus group, allestimento spazio di vendita e preparazione comunicativa alla relazione con il pubblico)

  • relazione con il territorio (esposizione e vendita prodotti al pubblico, consolidamento dell’azione acquisita)

Il laboratorio viene concepito in relazione all’acquisizione di quelle competenze e abilità personali e pro sociali che una relazione educante con la terra è in grado di offrire all’essere umano. Nei ragazzi autistici il contatto diretto con la natura, con le stagioni e con i prodotti della terra può rappresentare il primo passo di un percorso volto all’acquisizione di una maggiore consapevolezza di sé in relazione al mondo circostante, al fine di offrire ad ogni singolo partecipante la possibilità di scoprire quelle qualità rimaste sopite per troppo tempo, spendibili nella quotidianità e nella crescita attiva della propria esistenza. A partire dalla conoscenza più primordiale della terra, i ragazzi verranno messi inizialmente nella condizione di poter prendere confidenza con una realtà che per molti rappresenterà una novità assoluta: imparare a prendersi cura di qualcosa. Seguiti dagli educatori che affiancheranno i maestri d’arte, i ragazzi verranno gradualmente accompagnati in un percorso di crescita graduale dell’attività, per arrivare ad attivarsi e proiettarsi verso il primo significato di valore del laboratorio: chi semina, raccoglie. L’impatto che può avere il processo completo inerente la coltura di uno o più prodotti su un ragazzo autistico, per indole alla ricerca costante di possibilità di autonomia e di autostima, è probabilmente indefinibile per chi non ha mai avuto la fortuna di vivere in prima persona un processo così puro e soprattutto visibile ad occhio nudo. Offrire ad ogni singolo partecipante la possibilità di cambiare è di per sé qualcosa vicino allo straordinario.

Ecco allora che dopo una prima fase di lavoro costante, fatta di avvicinamento, conoscenza e avviamento del contatto con la terra (individuabile in un periodo temporale definibile tra i 30 ed i 50 giorni) avviene la definizione ulteriore dell’azione laboratoriale. Una volta ottenuto l’ortaggio o il frutto, verrà trasmesso ai ragazzi il valore del processo di cui loro stessi sono stati attori principali in prima persona e di poter godere del frutto del suo lavoro.

Attraverso un lavoro di gruppo ben coordinato, si arriverà alla raccolta dei prodotti, i quali verranno in primis destinati ad uso interno: i ragazzi ospiti della struttura potranno beneficiare di ottimi pasti proprio grazie al loro impegno e alla loro dedizione. Inoltre, verrà istituita una relazione diretta con il territorio, per far sì che sia avviato un processo di vendita a km zero di frutta e ortaggi, processo questo che avverrà proprio per mano dei ragazzi, che avranno a questo punto acquisito le competenze necessarie per poter vivere tutto il processo in maniera proficua e stimolante.

Una crescita programmata che per quanto individualizzabile ha il grande pregio di prevedere fasi di lavoro chiare e scandite, adatte tanto ai ragazzi più gravi quanto a quelli meno gravi. Un processo di acquisizione di competenze relazionali, comunicative e pro sociali in grado di favorire l’empowerment individuale e di gruppo, ponendo le basi per una pista lavorativa in grado di offrire dignità e futuro. Un acquisizione di competenze che conduce ad un cambiamento, frutto di un lavoro sulla propria vita con lo scopo di crescere e migliorare la propria qualità di vita.